collineL'itinerario parte da Piacenza.

Esistono varie scelte di itinerari nel piacentino, tra arte, cultura, enogastronomia e le nostre amate curve. Quello di oggi è un mix tra arte, storia e fiabe.

Partendo da piacenza si segue la statale 9 direzione parma, raggiunto Fiorenzuola d'arda tenete d'occhio i cartelli per arrivare a chiaravalle della colomba, dove un abbazia incredibile vi aspetterà. Parcheggiata la moto nell'ampio parcheggio esterno si entra nell'abbazia dal cancello laterale e da un portone posto subito alla vostra sinistra, qui si può scegliere se entrare direttamente in chiesa o visitare prima il chiostro.

Personalmente mi sono diretto subito al chiostro, bellissimo con la particolarità dei capitelli per poi visitare tutto il resto.

Il complesso è costruito secondo lo schema benedettino, elementi ortogonali e orientati. Corpo centrale resta la basilica, collegata al chiostro e al resto degli ambienti a pianterreno, attraverso porte alcune delle quali arricchite da dipinti.

Ripartiti ci si inoltra nei colli seguendo i cartelli per castel'arquato e poi lugagnano val d'arda, ma se accettate consigli visitate assolutamente castel'arquato considerato uno dei più belli borghi d'italia.

Superato lugagnano si segue per vicanino e rustigazzo per poi giungere a velleia e visitare la città di epoca romana.

Da velleia si sale a gropparello e visitare il castello con il bosco delle fiabe.

Il Castello di Gropparello, è costruito su un picco roccioso di origine vulcanica e si affaccia su un "orrido" caratterizzato dal particolare colore delle rocce, ed in fondo ai cui dirupi scorre il torrente Vezzeno, il castello, il bosco e l'orrido fanno parte del Parco Naturale di proprietà del castello e sono visibili soltanto durante la visite al castello.

Oggi il castello è un mix di varie epoche (Mastio del 1000 - 1100, corpo di guardia del '300, locali di abitazione del '500 ecc.), mantiene il classico aspetto con torri, merlature, camminamenti di ronda scavati nella roccia viva, posta a difesa dell'ingresso alla valle.

Entrando nel Parco delle Fiabe dimenticatevi del vostro "mondo" e fatevi affascinare dal regno della fantasia e della magia, vivrete scene di vita quotidiana medioevale. Accompagnati da una guida lungo il percorso, i Pellegrini verranno coinvolti in scene di vita quotidiana medioevale. Tutti i bambini in possesso del biglietto del Parco saranno vestiti da cavalieri per vivere una fantastica avventura.

 

Tratto da: http://www.castellodigropparello.it/

Consigli :

  • I controlli delle forze dell'ordine sono molte frequenti, siamo vicini alla val trebbia, le curve attirano molti smanettoni soprattutto nei fine settimana, quindi. PRUDENZA

  • Effettuare l'itinerario d'estate è un rischio per le temperature, siamo in pianura padana e il sole quanto picchia è devastante.

  • L'itinerario può essere effettuato in un giorno ma il castello richiede il suo tempo se poi siete sognatori il bosco vi rapirà facilmente, la visita all'abbazia e alla città romana richiede almeno una buona mezz'ora se non di più. Dipende sempre da dove arrivate.

 

Itinerario : Google Maps

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna