ilrichiamodellastrada 001Appena letto il titolo il libro era già nelle mie mani e non sapevo cosa aspettarmi, essendo piccolo pensavo di leggerlo velocemente invece, giorni a leggerlo, tornare indietro e rileggere perchè l'autore Sébastien Jallade distrugge, smonta, fa a pezzi ogni ideale del viaggio che avete in testa.
Dimeticatevi le frasi fatte o i soliti discorsi filosofici sul viaggio.

L'autore arriva al sodo, è uno schiaffo diretto alla poesia e alla retorica, per raggiungere il cuore del richiamo della strada, quel sentirci nomadi prima di tutto dell'anima.
Un libro che vi farà pensare e questo è già un timbro di qualità unico.

“... Ma la dimensione simbolica del viaggio è trascurata […] Il viaggiator del XXI secolo pone una domanda essenziale : a quale orizzonte si può ancora aspirare oggi,in questo mondo finito, senza distanza né spinta? C'è una costante antropologica indispensabile all'essere umano che dobbiamo preservare : la ricerca del meraviglioso, la necessità di lasciare il calderone della cultura delle parole e delle idee per confrontarsi con lo spazio. […] Percepisco il viaggio come atto fondante.” e molto altro.

Sebastien Jallade, l'autore dell'opera, fondatore di “Voix nomade”, uno dei primi siti comunitari di viaggiatori,autore tra l'altro di “Qhapaq Nan. La voix des Andes” documentario realizzato con S. Pachot, si avvicina presto al viaggio per non fermarsi mai.
I suoi viaggi si svolgono soprattutto sui propri piedi e non in motocicletta, ma lo spirito nomade del viaggiatore è sempre lo stesso.

Prezzo dell'opera : 8,50€ (sito casa editrice)

                            7,22€ Amazon

 

ilrichiamodellastrada 001    ilrichiamodellastrada 000

Info.

Ediciclo. Sito Ufficiale della casa editrice

 Canale di Sebastien Jallade su Vimeo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna